Mini pc media center: come funziona?

I mini pc sono prodotti veramente interessanti con i quali svolgere diverse operazioni. Esistono mini pc con sistema operativo Windows ed altri con sistema operativo Android, ma entrambi possono essere sfruttati come media center.

In particolare, i mini pc con Windows sono più flessibili, adatti a qualsiasi scopo, mentre quelli con firmware Android più fluidi ed economici. Ed è proprio per questo motivo che tendo a preferirli, sempre che non abbia esigenze diverse.

Infatti, con un mini pc Windows è possibile vedere film e serie tv, usare il pacchetto Office, navigare in rete, proprio come si farebbe con un classico computer portatile. Su Android, che in generale preferisco come sistema operativo, l’attività da ufficio e la possibilità di installare software è molto limitata.

Per quanto riguarda l’acquisto poi, se non è complicato valutare quale mini pc acquistare, non tutti ne comprendono, invece, l’utilità e come questo funzioni. Dunque, se per la scelta del mini pc con sistema operativo Windows, vi rimando ai colleghi del sito MiglioriPc, tra i migliori nella selezione di prodotti da comprare, in questo articolo vorrei spiegarvi, piuttosto, come funziona uno di questi piccoli computer portatili, con un’attenzione particolare al suo uso come media center.

Mini PC Windows come media center

Se in passato vedere un film od una serie tv era molto complicato e costoso, oggi non lo è affatto grazie a questi fantastici mini pc.

Abbiamo bisogno, infatti, di pochissime cose, anche economiche se vogliamo, per farlo funzionare correttamente:

  1. un mini pc.
  2. un cavo hdmi (solitamente compreso nella confezione).
  3. un telecomando: raramente è compreso nella confezione, ma può essere acquistata in qualsiasi momento una mini tastiera wireless economica. In alternativa al telecomando, bastano mouse e tastiera comunissimi.

Vi ricordo, inoltre, che gli smartphone consentono anche di gestire il sistema operativo Windows in remoto tramite applicazioni dedicate allo scopo: la più famosa è Teamviewer, ma ci sono tante alternative meno note.

Quindi come funziona un mini pc? Lo scartiamo, lo colleghiamo alla tv tramite cavo hdmi e lo gestiamo tramite telecomando, mouse e tastiera, come un qualsiasi personal computer, con la differenza che questo è estremamente economico e compatto.

Si tratta, infatti, di dispositivi da circa 10-15 centimetri per lato, delle piccole scatole pesanti meno di uno smartphone.

Il sistema operativo preinstallato nei più recenti mini pc è Windows 10 che, devo dire, si comporta bene ed assicura una buona compatibilità generale.

Per le operazioni multimediali, è ideale sempre l’installazione del classico VLC per la massima compatibilità con i moderni codec audio – video.

Sono presenti, inoltre, anche comuni porte USB alle quali attaccare memorie di massa quali possono essere penne o hard disk per lo storage di contenuti di diversa natura.

Ma, come ripetuto, è veramente interessante la possibilità di usare questo mini pc anche per attività d’ufficio grazie alla suite dei programmi Office, perfettamente compatibile e funzionante.

Le performance sono buone, ma bisogna necessariamente optare per mini pc con almeno 4gb di memoria RAM per iniziare. Ma, se vuoi risparmiare, vi ricordo che tantissimi mini pc sono perfettamente compatibili con Linux che potrebbe assicurarvi una marcia in più.

Per la connessione ad internet può essere usato il cavo ethernet, ovviamente consigliabile, oppure il wifi di tipo dual band tramite l’antenna integrata.

Avete dubbi? Questi mini pc fanno per voi?

Per qualsiasi dubbio, non esitate a scriverci nei commenti. Vi ricordo, inoltre, che potete sempre, ove non conosciate bene il prodotto, optare per un mini pc venduto e spedito da Amazon così da testarlo 30 giorni ed eventualmente renderlo 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *