Digital Detox: i consigli per i social-dipendenti

Essere social-dipendenti non significa lavorare per i social network come qualcuno scherzosamente potrebbe affermare, significa passare troppo tempo davanti ai social network utilizzando senza sosta smartphone, tablet e PC per rimanere sempre connessi.

Il digital detox è un termine nuovo, presente nell’Oxford Dictionary Online da qualche tempo, che intende la prassi di “disintossicazione digitale”. Consiste nel passare un lasso di tempo lontani da smartphone o computer per astenersi dal loro utilizzo riducendo così lo stress e focalizzando l’interazione sociale nel mondo reale.

Si tratta di una presa di coscienza da parte della società circa l’oramai abitudine ad essere sempre concentrati sul mondo virtuale di Facebook e Twitter piuttosto che su quello che ci circonda.

Forse non una malattia (se non nei casi estremi) ma una cattiva abitudine ampiamente diffusa socialmente da cui è bene difendersi e prendere coscienza.

Se pochi anni fa il coltivare un orticello o l’instaurare relazioni stabili erano una delle priorità dell’essere umano, senza voler esagerare, oggi, il bisogno di essere connessi ha messo in discussione anche i bisogni primari per l’essere umano. Da una ricerca del Daily Mail del 2012 infatti una delle fobie maggiormente diffuse è quella di restare senza internet http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2141169/The-biggest-phobia-world-Nomophobia–fear-mobile–affects-66-cent-us.html.

Come disintossicarsi dalla dipendenza da social network?

Innanzitutto è bene prendere coscienza dei problemi sia per la salute che per le relazioni sociali che la dipendenza da internet comporta.

Passare troppo tempo davanti a PC, smartphone e tablet come abbiamo visto in precedenza qui comporta evidenti problemi per la salute. Oltre alla vista difatti varie problemi di vista, articolazioni e stress sono correlati quando si utilizza per troppo tempo la tecnologia. Le relazioni affettive vengono anche trascurate per creare un modo virtuale più invitante e sicuro.

Disconnettersi per riconnettersi!

Esatto, disconnettersi da internet per un breve periodo (anche l’esperienza di un giorno può essere utile) può farci riflettere e riconsiderare la vita in modo diverso. Un clima disteso è a questo punto indispensabile. Vediamo alcuni consigli per procedere al digital detox:

– Scegliere un periodo pieno di incontri ed eventi(come ad esempio le feste natalizie): l’avere intorno persone con cui parlare senza dover ricorrere ad uno smartphone è un buon inizio. L’eliminare la noia tramite rapporti sociali ed altre attività servirà altresì al nostro scopo.

– Sbarazzarsi della tecnologia: provate a chiudere il Wifi per 1 giorno intero, chiudendo tutti gli apparecchi tecnologici in una stanza o in un cassetto. Il non averli davanti servirà a farvi desistere ulteriorimente dal loro utilizzo!

– Tornare al mondo tecnologico più consapevoli: una volta finita la giornata di Digital Detox, prendetevi un’oretta di tempo per riflettere sul vissuto. L’esser rimasti disconnessi per così tanto tempo cosa ha comportato? Vi siete sentiti bene? Avete coltivato più relazioni importanti fisicamente e senza internet o per voi è cambiato poco? Avete dato più attenzione ai vostri figli ed amici? Vi sentite appagati?

Ecco, un digital detox può essere un toccasana non solo per la nostra salute ed il nostro benessere psico-fisico ma anche per le nostre relazioni sociali.

Scrivete le vostre esperienze da digital detox, includendo il vostro punto di vista sull’aumento dei social dipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *